Il Sole 24 Ore intervista Taricone: «Le imprese italiane scommettano sul Ghana»

«L’Africa è la nuova frontiera del design». Ne è convinto Massimiliano Colasunno Taricone, Console Onorario del Ghana in Italia e ceo di Casa Trasacco, che in un intervista pubblicata dal Sole 24 Ore fa il punto sulle opportunità imprenditoriali e commerciali offerte alle impresi italiane dal Ghana. «Il boom economico iniziato nei primi anni 90 non è ancora finito e la classe media sta crescendo rapidamente» ha spiegato Taricone al quotidiano economico-finanziario.

«Oggi un dipendente di banca con qualifica medio-alta, ad esempio, guadagna anche 2.000-2.500 dollari. le nuove generazioni studiano e viaggiano spesso in Europa e cercano prodotti di gusto moderno, in linea con lo stile del design made in Italy».

Il leader di Casa Trasacco sottolinea però come «molte aziende italiane ancora non sono ancora pronte a venire in Ghana e più in generale in Africa: hanno una percezione vecchia di questo continente e non sono disposti a investire sui punti vendita o a stoccare la merce, come invece hanno fatto in altri mercati che si sono poi rivelati meno floridi o stabili del previsto» come la Russia. L’auspicio di Taricone è che le aziende italiane scommettano su Ghana e sui paesi dell’Africa Occidentale, scegliendo un partner locale e investendo «in modo continuativo, puntando anche sulla fascia media e non soltanto sulla clientela o i progetti più esclusivi».